adidas nmd runner pk adidas is dropping two nmd runner pk releases this weekend adidas nmd runner european release dates adidas originals nmd august 18th releases adidas nmd runner triple white adidas nmd runners releasing at pac sun nice kicks adidas nmd die tye adidas nmd runner suede adidas nmd pk runner in yellow releasing in february adidas nmd runner pk yellow camo release date packer shoes adidas nmd adidas nmd runner primeknit red camo adidas nmd runner adidas nmd runner pk adidas nmd runner white adidas nmd white red blue release date adidas nmd white red blue another look adidas nmd white more imagery adidas nmd r2 white mountaineering preview adidas nmd runner pk yellow camo

Crisafulli

Il commendator Crisafulli è un uomo tutto d’un pezzo. Quattro o cinque menti, fieri occhi cisposi, capelli brillantinati di un nero irreale, baffetti maliziosi disegnati con la matita per occhi. Lo incontro tutte le mattine al Bar Caglietto di Spinaceto, di solito prende un bicchierino d’amaro Ramazzotti e si siede in un angolo a leggere Il Messaggero. Oggi no. Mi giro e lo vedo in piedi, dietro di me. In mano non ha niente, né il giornale né l’amaro. Che fa lì in piedi, immobile e silenzioso, il commendator Crisafulli? Non capisco, poi realizzo. Mi fissa. Mi fissa senza motivo mentre bevo il caffè. Il suo sguardo è feroce e giudicante, penetra nelle mie vene e cambia la composizione chimica di ogni cosa: le molecole del caffè sono scosse da fremiti, il mio corpo ondeggia senza motivo, il mondo intiero sembra implodere mentre Crisafulli mi scruta dall’alto della sua oscena pappagorgia.

Tutto ciò che mi circonda diventa un’emanazione di Crisafulli. Io stesso comincio a credere di non essere altro che il frutto della sua immaginazione. Forse è sempre stato così, forse io sono solo l’aborto di un fugace pensiero crisafulliano. Mi sento male, sputo il caffè e macchio la camicetta della barista, la tazzina cade e si rompe in mille pezzi. Dove sono? Sto per svenire, poi la sirena di un’ambulanza mi risveglia. Stanno venendo a prendermi? No, l’ambulanza passa davanti al bar e corre verso il Grande Raccordo Anulare. Sento un cane uggiolare in lontananza, nel suo lamento riconosco la mia disperazione. Crisafulli ride, prende un bicchierino d’amaro Ramazzotti e si siede in un angolo a leggere Il Messaggero.

Caffè alla Crisafulli

 

6 commenti

  1. tu sei crisafulli e crisafulli è il caffè e il caffè è la sirena e la sirena è fugace e se ne va

  2. Crisafulli è il mio Super Ego, o forse la realtà nel suo complesso. A volte mi sento la tazzina in mille pezzi, il cane che uggiola, l’amaro Ramazzotti che scorre nell’esofago di Crisafulli.

  3. Tu attribuisci all’ambulanza (metaforicamente) un valore salvifico, nel momento di difficoltà in cui tutto sembra perduto (il giudizio severo di Crisafulli, la perdita del controllo, la tazzina in mille pezzi…) sembra poterti soccorrere, senti il suono della sirena avvicinarsi, passa vicina ma prosegue oltre, Crisafulli torna alle sue normali attività e ti ritroverai di nuovo a vivere la medesima situazione potenzialmente all’infinito

  4. Elly, direi che ci hai preso.

  5. Davvero molto carino questo racconto. Devo dire che, quando è finito, così, all’improvviso, senza nemmeno un premuroso preavviso, ci sono rimasta un po’ male. 🙂
    In ogni caso ci tenevo a dirti che ti devo delle scuse: nella mia cocciutaggine ho voluto ritentare di leggere il tuo blog, partendo questa volta dai post più recenti. Ebbene ho notato, che, contrariamente alle mie precedenti affermazioni, il tuo stile “contemporaneo” non è per nulla di difficile comprensione, è scorrevole e intuitivo, benché tu rimanga brillante e istionico come sempre. Come il vino, migliori invecchiando.
    Quindi un consiglio a tutti i tuoi lettori: come le trote, partite dal fondo e poi risalite verso l’alto.
    Dopo questa serie di complimenti (meritati), ti saluto, rimanendo in attesa delle tue prossime trovate!

  6. Uh, che sviolinata! Grazie Lori. :* Hai detto 200 euro in banconote di piccolo taglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation

I Malkut

  • Videmus nunc per speculum in ænigmate, tunc autem facie ad faciem. Nunc cognosco ex parte, tunc autem cognoscam sicut et cognitus sum. Paolo di Tarso

Twitter

Archivi

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: