adidas nmd runner pk adidas is dropping two nmd runner pk releases this weekend adidas nmd runner european release dates adidas originals nmd august 18th releases adidas nmd runner triple white adidas nmd runners releasing at pac sun nice kicks adidas nmd die tye adidas nmd runner suede adidas nmd pk runner in yellow releasing in february adidas nmd runner pk yellow camo release date packer shoes adidas nmd adidas nmd runner primeknit red camo adidas nmd runner adidas nmd runner pk adidas nmd runner white adidas nmd white red blue release date adidas nmd white red blue another look adidas nmd white more imagery adidas nmd r2 white mountaineering preview adidas nmd runner pk yellow camo

L’ALEPH

L’ALEPH esiste sul serio? È un complesso gioco di ruolo, uno specchietto per le allodole, una società segreta, una congrega di pazzi o una sorta di puzzle? Chiunque può accedere all’ALEPH (anche il fruttivendolo sotto casa mia, l’ergastolano, il malato di mente, il papa e l’impiegato del catasto), ma l’unica cosa certa è che sono in pochi a sapere come funziona. Eppure non è detto che chi conosce le regole possegga tutte le chiavi per accedere alle verità. Spesso, perché ogni cosa vada al suo posto, è necessario ricorrere alla modalità doppio cieco. Una possibile risposta la fornisce Amitav Ghosh: “Questi tizi non vanno mai di fretta. Negli ultimi cent’anni hanno disseminato indizi attentamente selezionati, e di tanto in tanto, per ragioni che solo loro conoscono, scelgono di sottoporli all’attenzione di un paio di eletti”.

lei potrebbe essere isterica

Nell’ALEPH ogni frase è in codice ed è parte di un codice, e ogni codice rimanda ad altri codici. Chiunque può decifrare i codici (alcuni sono molto semplici, altri incredibilmente complessi), ma nessuno può comprenderli se non conosce le regole. Per inciso, l’ALEPH non ha nulla a che vedere col Priorato di Sion, i Templari, la Massoneria, i Rosa Croce e altre sciocchezze. Non c’entra neppure col situazionismo né tantomeno con Luther Blissett e Umberto Eco. Eppure Fama fraternitatis Rosæ Crucis, Totò, Peppino e la guerra psichica 2.0 e Il Pendolo di Foucault sono una via fondamentale per accedere all’ALEPH.

odebla

L’ALEPH è stato fondato nel 2003, ma forse è molto più antico. Quanti sono i membri dell’ALEPH? 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233, 377, 610, 987, 1597, 2584, 4181, 6765? L’ALEPH è un frullato di anagrammi e sciarade che compare all’improvviso (a volte passano anni tra un’apparizione e l’altra) e nei luoghi più improbabili. Questo messaggio non dev’essere capito da nessuno dei lettori di questo blog, ma è scritto qui e non altrove per un ben preciso motivo. A route of many roads leading from nowhere to nothing.

Lo studente Doko andò da un maestro Zen e disse: “Sto cercando la verità. In quale stato mentale debbo esercitarmi per trovarla?”
Disse il maestro: “Non esiste la mente, per cui non puoi metterla in alcuno stato. Non esiste la verità, per cui non puoi esercitarti per essa”.
“Se non c’è mente da esercitare, né verità da trovare, perché questi monaci si riuniscono ogni giorno davanti a te per studiare lo Zen ed esercitarsi per questo studio?”.
“Ma io qui non ho un palmo di spazio,” disse il maestro “come possono i monaci riunirsi? Io non ho lingua; come posso chiamarli a raccolta e insegnar loro?”.
“Oh, come puoi mentire così?” chiese Doko.
“Ma se non ho lingua per parlare agli altri, come posso mentire a te?” chiese il maestro.
Doko disse allora tristemente: “Non riesco a seguirti. Non riesco a capirti.”
“Io non riesco a capire me stesso” disse il maestro.

the code

L’ultimo degli stolti può essere un membro dell’ALEPH. L’ALEPH non è ZEN, e ovviamente il suo vero nome non è ALEPH.

Judá León se dio a permutaciones
De letras y a complejas variaciones
Y alfin pronunció el Nombre ques es la Clave
La Puerta, el Eco, el Huésped y el Palacio…

(Jorge Luis Borges, El Golem)

Ultima modifica: 14.04.2015

3 commenti

  1. Senti SD, io sono il numero 38 del quarto gruppo e l’unica cosa che ho capito e’ quella roba pazzesca che sono costretto a non dire. Cazzo, se la dicessi cambierebbe il corso della storia (ok, forse esagero), ma porca puttana se la dico come minimo m’ammazzano (esagero di nuovo?). Per quanto riguarda tutto il resto, ho capito che voi avete una doppia, tripla, quadrupla, quintupla identita’ non solo virtuale ma anche reale. E c’e’ qualcuno che vi conosce come persone normali e qualcun altro che sa che e’ tutta una copertura e voi sapete come funziona il meccanismo del gruppo e siete gli unici a conoscere le regole ecc. Ma non ho capito come cavolo decifrare tutti quei codici aggiuntivi e perche’ mandate certe email incomprensibili solo ad alcuni membri del grande AL e non a tutti.
    La Presidentessa (la prima e l’unica, quella che m’ha fatto entrare nel giro e mi ha fatto conoscere alcuni ingranaggi dell’Orbe) non approverebbe. Non approverebbe proprio per niente, perche’ lei era per la chiarezza e prima di andarsene s’e’ fidata di voi. A meno che non ci stiate prendendo in giro per l’ennesima volta, il che non e’ da escludere affatto.
    Detto questo, sono arrivato al terzo passaggio (guarda il link) e sto comunicando con voi attraverso questo canale anomalo solo perche’ sono curioso di vedere come diavolo reagirete. Tu e FMB siete proprio incomprensibili, e se non sapessi quella cosa pazzesca non crederei a una virgola di quello che dite.

    Alla prossima riunione.

  2. Pingback: Animazione sospesa

  3. Sono tutte sciocchezze!
    Una ridda di parole messe a caso sulla tastiera per confondere la gente!
    L’ALEPH non esiste. 
    E lo so bene io che ne ho raggiunto i vertici prima di andarmene!

    Una volta ne facevo parte, è vero! Ma poi ho aperto gli occhi e mi sono accorto che neppure all’ottavo Kin, neppure una volta entrato nel Circolo Ridotto, e sopratuto neppure dopo essere diventato uno dei tre Reggitori, se ne veniva a capo.

    Una volta conobbi una dei Supremi, la Pallade! Si, quella che da anni cerca di smascherare l’ALEPH per quel che è: un’accozzaglia di fregnacce. Lei ha le prove di quel che dice, ma come ben potete immaginare, non può rivelarle a nessuno! Ma le ha, è fuor di dubbio anche per me che, pur se tra i suoi accoliti, non le ho mai viste.
    Lei mi aprì gli occhi e mi raccontò di come l’ALEPH si sia contaminato e ora orge e sacrifici umani non siano che “divertissmant”, passatempi per ingannare gli stolti che vi si affiliano. E dire che la parte filosofico-spirituale dovrebbe essere invece la più radicata.

    Per questo vi esorto a lasciare l’ALEPH ed unirvi a noi OMEGA3: solo così giungerete alla vera illuminazione e non alla sola confusione.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I Malkut

  • There is a theory which states that if ever anybody discovers exactly what the Universe is for and why it is here, it will instantly disappear and be replaced by something even more bizarre and inexplicable. There is another theory which states that this has already happened. Douglas Adams

Twitter

Archivi

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: